Istituto Comprensivo "Minzele - Parini"


DOCENTI


ALUNNI


GENITORI


ARCHIVIO


Login



Lavori realizzati a.s. 04-05

Casulli ed il suo Putignano

  
                    È bello rivisitare alcuni vecchi articoli
                     pubblicati dal Giornale di Putignano 
                        per parlare di un astronomo e 
                          delle sue attività di ricerca.


Marzo 2001
. L’articolo: “Putignano, provincia di Marte …” nel Giornale di Putignano nella sua versione integrale riferisce:
“…La notizia è davvero sorprendente e poetica. La città di Putignano, da qualche mese, ha un proprio “doppio” nello spazio. E’ un’ asteroide di 18 Km di diametro, che si trova tra le orbite di Giove e Marte.
Il pianetino è stato scoperto da Silvano Casulli e dopo il riconoscimento del Minor Planet Center di Cambridge (USA), è stato intitolato ufficialmente alla città di Putignano. Un onore finora riservato a sole 19 città e cittadine italiane.
56 anni, Putignanese residente a Colleverde di Guidonia (ROMA), Silvano Casulli da 35 anni si interessa di astronomia e 20 anni fa ha costruito personalmente l’osservatorio di Colleverde: <
L’astrometria in questi ultimi anni ha suscitato il maggior interesse della comunità scientifica, ma anche dei politici, perché si sta considerando con sempre maggior interesse la probabilità che la terra possa essere colpita da un oggetto tipo asteroide o cometario.
L’impatto di un oggetto di questo tipo potrebbe avere conseguenze catastrofiche ed in passato è già avvenuto ciò. Alcuni esempi sono la scomparsa in massa dei dinosauri, circa 60 milioni di anni fa, a causa di un oggetto di alcuni Km di diametro, e, all’inizio di questo secolo, la distruzione di 2.000 Km2 di taiga siberiana dovuta alla collisione di un oggetto di circa 40 m di diametro. Un evento, quest’ultimo, che ha una probabilità ogni 100 anni di accadere.
Fino ad oggi il lavoro degli astronomi ha permesso di scoprire circa 60.000 pianetini.
Di questi ben 300 sono potentiallj hazardous asteroids cioè corpi celesti che potrebbero collidere con la terra nei prossimi decenni/secoli, e che sono collocati in gran parte tra l’orbita di Marte e Giove. >>
In questa zona c’è anche l’asteroide che ha preso il nome di “Putignano”, con l’augurio che non cerchi mai di far vista al suo doppio terrestre...
Ma come avviene la scoperta dei corpi celesti e l’assegnazione del nome?
<< Dopo l’individuazione di un oggetto – spiega Casulli –  il ricercatore comunica al Minor  Planet Center di Cambridge le posizioni geocentriche dell’oggetto. L’asteroide dovrà essere ricercato e seguito dallo scopritore nei successivi 6-7 anni. Quindi il MPC pubblica sulle circolari che l’oggetto provvisorio è divenuto definitivo e lo scopritore ha diritto di assegnargli il nome. >>
Quando ha individuato il pianeta Putignano?
<< L'undici ottobre del 1994, e poi ne ho seguito le tracce per sei anni.>>
Ci può dire qualcosa di più sul pianeta minore Putignano?
<< Il periodo di rotazione intorno al sole è di 4,9 anni. La distanza dal sole al perielio è 2.72 U.A. Il diametro presunto è 18 km. >>
Una superficie non molto più ampia di quella del territorio della nostra Putignano.
Ottenuto l’assenso dal Minor Planet Center, Vincenzo Silvano Casulli si è precipitato ad informare l’Amministratore Comunale di Putignano: << il 7 agosto ho inviato una lettera al Sindaco di Putignano – dice Casulli – in cui comunicavo che la commissione 20 dell’International Astronomical Union aveva assegnato al pianeta minore del sistema solare N. 7665 il nome Putignano, con questa citazione pittoresca cittadina italiana nella regione Puglia famosa per il suo Carnevale, le grotte e le tipiche case rurali note come “trulli”. Putignano è anche il luogo di nascita di Silvano Casulli, direttore dell’osservatorio presso il quale è avvenuta la scoperta”.
Con grande sorpresa la mia raccomandata non ha avuto alcuna risposta – dice Casulli-  Non nascondo di essere profondamente deluso e sconcertato da questo comportamento.>>
Forse il Sindaco ha letto distrattamente la missiva o non ha accolto al volo il fascino della notizia . Ma confidiamo nella sua anima di ex pilota, sensibile al richiamo del cielo, e siamo sicuri che risponderà al nostro valente astronomo.
In altre città l’assegnazione del nome al pianeta è stata festeggiata ufficialmente.
Del resto si tratta di un avvenimento simbolico che stimola  la fantasia e l’interesse per il cosmo e ci ricorda inesorabilmente che  ci son più cose in ciel  e in terra che nella testa degli  uomini.”
 
Giugno 2001. L’articolo:  “Putignano tra le stelle” sempre nel Giornale di Putignano, anche qui nella versione integrale, riferisce:
“Il comune mette riparo alla sua precedente distrazione e festeggia ufficialmente la assegnazione del nome Putignano ad un asteroide del nostro sistema solare.
La scoperta del corpo celeste è opera del nostro concittadino Silvano Casulli, 57 anni, da tempo residente in provincia di Roma e appassionato cultore di astronomia. Casulli e i suoi collaboratori, dal 1994, hanno seguito per 6 anni l’orbita dell’asteroide e nel giugno scorso la loro scoperta ha avuto il riconoscimento ufficiale da parte del Minor Planet Center di Cambridge (USA).
Il pianeta Putignano ha un diametro di 15 km e si trova in quella fascia tra Marte e Giove molto ricca di piccoli corpi celesti. Una fascia del resto tenuta sott’occhio dagli scienziati che studiano possibili impatti di corpi celesti con la terra. La relazione di Casulli è stata seguita da un numeroso e attento pubblico (tra loro molti ragazzi delle scuole medie) che ha rivolto domande su vari temi.
Dallo scudo stellare alla presenza degli Ufo, dalle sonde spaziali alla possibilità di usare le testate nucleari contro asteroidi che rischiano di impattare sulla superficie terrestre.
Il tema dei corpi celesti che periodicamente colpiscono la terra è sicuramente uno dei più interessanti.
A corredo della sua esposizione Casulli ha mostrato alcune diapositive mostrando gli effetti catastrofici dell’ impatto di meteoriti anche di poche decine di metri di diametro.
Ultimo tema trattato è stato quello dell’ inquinamento luminoso delle nostre città che intralcia il lavoro degli astronomi  e toglie fascino al cielo stellato.
Al termine del dibattito il sindaco ha consegnato a Casulli una targa ricordo. Il gesto è stato ricambiato dall’astronomo che ha preparato una targa con la citazione che, presso il Minor Planet Center accompagna la catalogazione del pianeta Putignano”
Questo è quanto pubblicato sui giornali di qualche anno fa.
Vediamo ora di sapere qualcosa in più su Silvano Casulli.
Nato a Putignano il 25/8/1944, geometra e laurea in fisica con indirizzo astrofisica.
A 15 anni si interessa di razzimodellismo e nella rivista che legge assiduamente ci sono anche argomenti di astronomia che attirano sempre più la sua attenzioneedil suo interesse.
Nel 1977 dà vita ad un gruppo astrofilo a Riano (Roma).
a sua attività comincia nel 1988 quando a Colleverde di Guidonia, a meno di 20 km di distanza dal centro di Roma lungo la via Nomentana, frequenta l'osservatorio di A.Vagnozzi (Stroncone), insieme al quale inizia l'attività astrometrica sui pianetini.
Si autocostruisce un Newton da 35 cm seguito l'anno dopo dall'acquisto di una Baker‑Schtnidt da 30 cm con la quale inizia le prime misure astrometriche di pianetini. 

Nel 1990 l'osservatorio realizzato sul terrazzo della sua abitazione viene dotato di una delle prime C.C.D. amatoriali esistenti in Italia, una Sbig ST4 e proprio con essa Casulli riesce a realizzare il 6 agosto 1991 la prima misura astrometrica amatoriale mondiale su una immagine digitale.

Nel 1992 la C.C.D. ST4 viene sostituita con una Sbig ST6.
A partire dal 1993 Casulli si avvale della collaborazione di S.Valentini che realizza per lui e per gli altri osservatori del Gruppo Astrometristi Italiano alcuni moduli software a carattere astrometrico (WinAstrometry ). Sempre nel 1993 viene scoperto il primo pianetino N. 6339 1993 SG a cui dà il nome di Giliberti. 

Nel 1994 la Baker‑Schmidt viene mandata in pensione, a seguito dell'installazione di un nuovo newton da 40 cm autocostruito dallo stesso Casulli.
Negli anni 2003 – 2004 trasferisce la sua abitazione con annesso osservatorio nella frazione Vallemare del comune di Borbona in provincia di Rieti. La nuova casa di campagna, circondata da una ricca vegetazione risulta essere il luogo ideale per le osservazioni notturne. L’inquinamento luminoso, notevole anche a 20 Km di distanza dal centro di Roma cominciava a disturbare le sue visioni notturne degli astri e dei fenomeni celesti.
Dal mese di agosto del 2004 riprende le ricerche astrometriche e fotometriche.
Il 20 novembre 2004 casulli torna a parlare per la seconda volta del suo Putignano nel suo paese natale e precisamente nell’aula magna della scuola media Parini su invito di un suo carissimo amico nonché compagno di scuola.
Secondo quanto riferito nel Minor Planets from Italy 2002 (Un libro su CD dedicato ai pianetini numerati scoperti in Italia … e non solo) Casulli è oggi ritenuto uno dei maggiori scopritori italiani di pianetini. Il pianetino 7132, scoperto a Santa Lucia di Stroncone, porta il suo nome.
 
Riportiamo qui un elenco aggiornato al gennaio 2002 dei pianeti minori scoperti a Colleverde di Guídonia (Codice MPC 596):
 
NUM              SIGLA                       DATA                         SCOPRITORI                   NOME
6339                1993 SG          20/09/1993                  V.S. Casulli                  Giliberti
6530                1994 GW        12104/1994                 V.S. Castdll                 Adry
6877                1994 TB2        1011011994                V.S. Casulli                  Giada
6929                1994 UE          31/1011994                 V.S. Casulli                  Misto
7529                1994 BC         16/01/1994                  V.S. Casulli                  Vagnozzi
7600                1994 RB 1       09/09/1994                 V.S. Casulli                  Vacchi
7665                1994 TK3       11/10/1994                  V. S. Casulli                  Putignano
7961              1994 TD2        10/10/1994                V.S. Casulli                  Ercolepoli
8569                1996 TG          01/10/1996                V. S. Casulli
8716                1995 S132      23/0911995                 V. S. Casulli                 Ginestra
8742                1998 C132      14/02/1998                 V.S. Casulli                     Bonazzoli
9121                1998 DJI 1      24/02/1998                 V.S. Casulli                 Stefanovalentini
10386              1996TSIS        12/10/1996                 V.S. Casulli
11142              1997 API 7     07/01/1997                 V.S. Casulli                  Facchiní
11328              1995 UL          19/10/1995                V.S. Casulli
11578              1994 EB          04/03/1994                V.S. Casulli
12384              1994 TC2        10/10/1994                V.S. Casulli                S. Valentini
13197              1997 DC         17/02/1997                 V.S. Casulli
136,53             1997 CT 16     09/02/1997                 V.S. Casulli
13684              1997 QQ2       27/08/1997                V. S. Casulli
14088              1997 JB 10     03/05/1997                  V.S. Casulli
14498            1995 D02       28/02/I995                 V.S. Casulli
15007              1998 NA         05/07/1998                  V.S. Casulli
15353              1994 WA        22/11/1994                  V.S. Casulli
15854              1996 CX2       15/02/1996                  V.S. Casulli
15869              1996 PL          08/08/1996                 V.S. Casulli
16770           1996 UD3       30/10/1996                  V.S. Casulli
17556              1993 VM        16/11/1993                  V.S. Casulli
17649              1996 UPI        17/10/1996                  V. S. Casulli
18169              2000 QF         20/08/2000                  V.S. Casulli
18509              1996 R114      14/09/1996                   V.S_ Casulli
18596              1998 BA4       21/01/1998                    V.S. Casulli
21219              1994 WV 1     28/11/1994                   V.S. Casulli
21311              1996 XC9       04/12/1996                 V.S. Casulli
23564              1994 VX 1      06/11/1994                  V.S. Casulli
24826           1995 QN2       2210811995                V.S. Castilli
24946              1997 NQ         01/07/1997                V. S. Casulli
25312              1998 YU6       22/12/1998                V.S. Casulli
29347              1995 EU         05/03/1995                V.S. Casulli
29361              1996 CY         09/02/1996                V.S. Casulli
29428              1997 FMI       31/03/1997                  V. S. Casulli
29449           1997 QR2       29/08/1997                  V.S. Casulli
29470              1997 UC7       2611011997                 V.S. Casulli
31319            1998 HD2       20/04/1998                  V.S. Casuffi
31429              1999 BL7        21/01/1999                  V.S. Castdli
32891              1994 CEI        09/02/1994                  V. S. Casuffi
32911              1994 VX         04/11/1994                  V.S. Casulli
32945           1995 WR5       24/11/1995                  V.S. Casulli
32987           1996 XI19       04/12/1996                  V.S. Casulli
33002           1997 DM        17/02/1997                   V.S. Casulli

« Indietro   [20.05.2005 - Domenico]


Stampa Invia ad un amico La tua opinione

SERVIZI AMMINISTRATIVI


CODICE DISCIPLINARE


CONTRATTO INTEGRATIVO


REGOLAMENTO D'ISTITUTO


ORGANIGRAMMA DELLA SCUOLA


CARTA DEI SERVIZI


STATUTO DEGLI STUDENTI


PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA'


SICUREZZA


PON - Questionario di gradimento dell'offerta formativa


Valid CSS!